Adidas e Parley for the Ocean, una nuova generazione di capi nati dal riciclo

 
Indossare capi d’abbigliamento e scarpe interamente realizzati con plastica di riciclo non è più fantasia; grazie ad Adidas e Parley for the Oceans, i rifiuti plastici marini si trasformano dando vita a prodotti di grande qualità.
06_masthead-desktop-bg_tcm66-106391-1
Il primo prodotto lanciato sul mercato, sono maglie tecniche da calcio, dal 5 Novembre scorso infatti, il team tedesco del Bayern Monaco indossa una maglia interamente realizzata grazie all’utilizzo di fibre ricavate dal riciclo di materiale plastico.
adidas-bayern
 
Segue le orme del team tedesco anche il  Real Madrid CF che nel match contro il Real Sporting de Gijón del prossimo 26 Novembre 2016 indosserà la maglia Adidas Parley.
Tutti i prodotti vengono realizzati con l’obiettivo di dare consapevolezza e portare nuove soluzioni alla lotta all’inquinamento causato dalla plastica nei nostri oceani.
Anche un altro prodotto è pronto al lancio e si tratta di una scarpa da running, la UltraBOOST Uncaged Parley; le scarpe saranno in un primo momento disponibili in sole 7000 paia; ogni coppia è formata da 11 bottiglie di plastica e il loro look ricorda in tutto il mare, dalle forme ai colori.
Proprio a partire dai prossimi giorni  saranno disponibili all’acquisto (così come le maglie) nei punti vendita selezionati ed online sul sito dell’azienda ad un costo di circa 220 dollari.
06_all_640x640_tcm66-106818
 
Adidas annuncia di voler fare molto di più, dichiarando:

“Non solo abbiamo realizzato delle scarpe dalla plastica oceanica riciclata, ma abbiamo anche creato la prima maglia che proviene al 100% dagli oceani. Realizzeremo un milione di paia di scarpe di plastica riciclata con Parley for the Ocean nel 2017 – e la nostra ambizione finale è quella di eliminare la plastica vergine dalla nostra filiera”

adidas
 
Si, perchè l’obiettivo è proprio quello di eliminare dalle aree costiere milioni di bottiglie a cui dare nuova vita, creando abbigliamento sportivo e scarpe di qualità, ponendo fine un giorno all’inquinamento marino e noi ci auguriamo che succeda presto.
 

 

Il tuo parere?

avatar
  Subscribe  
Notificami